Home > Le 5 regole d'oro > CONTANTI

CONTANTI

Limite del contante

Non accettare per nessun motivo pagamenti in contanti per cifre superiori a 499€, nemmeno se frazionati.
Questo è il limite posto dalla normativa sulla tracciabilità dei pagamenti.

Come indicato nell’articolo 4, comma 2, del DL del 25 maggio 2017, n. 92, è possibile ricevere o anche effettuare il pagamento in contanti di un’operazione di compro oro fino a 499,99€.
Questo è il limite entro cui c’è la possibilità di utilizzare pagamenti in contanti.

L'obbligo sussiste indipendentemente dal fatto che l'acquisto o vendita dell'oggetto prezioso sia effettuato in un'unica operazione, o con più operazioni frazionate.

Ma cosa accade invece, qualora l’importo dovesse essere più alto? In caso di somme superiori o uguali a 500€, è necessario effettuare il pagamento tramite mezzi tracciabili come bonifico o assegno.

Lo stesso D.Lgs. prevede anche sanzioni per l’inosservanza da 1.000 a 10.000 euro. Da notare che le sanzioni non sono da attribuire esclusivamente al compro oro, ma anche al cliente.

GUARDA ANCHE

PESATURA

Verifica peso e caratura

La prima e più banale delle regole è quella di essere consapevoli di cosa si sta vendendo. Poniamo ad esempio che abbiamo una vecchia catenina d'oro e qualche bracciale che non indossiamo


OFFERTE

Attenzione a offerte ingannevoli

Quando si tratta di comprare o vendere qualcosa è facile lasciarsi tentare dalle offerte in cui ci imbattiamo. Niente di male, a patto però di fare come sempre attenzione ad eventuali asterischi. Le


NORMATIVA

Documenti e ricevute obbligatori

La normativa prevede che gli operatori compro oro, prima dell'esecuzione di qualsiasi operazione riguardante la compravendita o la permuta di oggetti preziosi usati, procedano all'identificazione


PROFESSIONISTI

Autorizzazioni e garanzie

Prima di tutto è importante vendere il tuo oro usato solo a professionisti autorizzati. Gli operatori Compro oro, infatti, devono essere iscritti al registro degli operatori compro oro - tenuto